Tu sei qui

Contributi Camera Commercio di Varese

Impresa digitale: 352.600 euro in contributi
Sono 352.600 euro e sono stati stanziati dalla Giunta della Camera di Commercio per incentivare le aziende varesine ad avvalersi delle più moderne tecniche di comunicazione così da essere sempre più competitive. Si apre lunedì 9 dicembre un bando a sportello che vuole favorire, attraverso l'erogazione di contributi, le imprese che decidano di investire per dotarsi di nuove strategie e strumenti di marketing digitale utilizzando internet e il web 2.0. Nello stesso bando, relativo a spese sostenute tra il 1° novembre di quest'anno e il 31 ottobre del 2014, si punta anche a incentivare l'inserimento occupazionale dei giovani, la stabilizzazione di figure professionali già presenti in azienda e l'assunzione di nuovo personale. Figure che devono comunque essere impiegate per la creatività digitale: l'obiettivo della Camera di Commercio è insomma quello di promuovere in modo ancor più efficace i prodotti delle imprese locali in un uno scenario sempre più glocal, esaltando al tempo stesso tradizioni, eccellenze e peculiarità del territorio.
Entrando nel dettaglio delle tre misure in cui è suddiviso il bando, 180mila euro sono destinati a finanziare le micro, piccole e medie imprese nella presentazione di progetti di comunicazione e marketing digitale caratterizzati dall'introduzione di nuovi processi e modelli di business: è il caso dei progetti di e-commerce, di analisi e gestione della reputazione online, di acquisto di inserzioni digitali per campagne sia in ambiente web che in quello social e per la promozione sui motori di ricerca, ma anche di iniziative volte all'acquisto di software e hardware di nuova fabbricazione. Il contributo a fondo perduto copre il 50% delle spese effettivamente sostenute al netto d'Iva, fino a un massimo di 15mila euro.
Di grande interesse anche la seconda misura, per la quale sono disponibili 140mila euro: qui le imprese potranno ottenere 5.000 euro per ogni assunzione a tempo indeterminato di giovani fino a 35 anni, alla data di lunedì prossimo, e per ciascuna definizione di contratto a tempo determinato di almeno 12 mesi. È invece di 4.000 euro a impresa il contributo concesso per ogni assunzione a tempo indeterminato di persone con le quali sono già in essere rapporti di lavoro. È infine di 3.000 euro a impresa quello per ogni contratto ex-novo, di collaborazione o atipico.
La terza misura prevede, infine, 32.600 euro complessivi per le medesime iniziative della prima e della seconda, a condizione però che siano effettuate da imprese cooperative o imprese sociali.
Le domande, disponibili sul sito della Camera di Commercio, dovranno essere firmate digitalmente e trasmesse per via telematica entro il prossimo 28 febbraio.

argomento: