Tu sei qui

PAGAMENTO DEI CONTRIBUTI E MANCATA CORRESPONSIONE RETRIBUZIONI

PAGAMENTO DEI CONTRIBUTI E MANCATA CORRESPONSIONE RETRIBUZIONI
Può accadere che le aziende provvedano al pagamento dei contributi INPS (ad esempio al fine di ottenere il DURC) ma non riescano a corrispondere ai lavoratori le retribuzioni.
Se nei contributi pagati sono state conguagliate indennità INPS dovute ai dipendenti (assegni familiari, indennità di malattia, maternità,…etcc.) e tali importi non vengono pagati ai dipendenti in quanto compresi nelle retribuzioni, l’azienda incorre nel reato penale di truffa (aggravata) o appropriazione indebita in quanto realizza un ingiusto profitto.
In sintesi: se deduco dai contributi gli importi destinati ai lavoratori da parte dell’INPS e poi questi importi non vengono pagati ai dipendenti commetto un reato.
Il reato si consuma al momento della presentazione del modello Uniemens all’Inps (entro il mese successivo a quello di competenza). Es: le retribuzioni del mese di maggio – che contengono somme a carico Inps – devono essere corrisposte ai lavoratori entro il 16 giugno che è la data in cui si presenta l’Uniemens.
Utile aggiungere anche che:
• l’omessa corresponsione degli assegni familiari agli aventi diritto alla fine di ogni periodo di paga prevede una sanzione amministrativa attualmente prevista in 5.000 euro che aumenta ulteriormente in ragione del numero di lavoratori coinvolti
• la mancata o ritardata consegna del prospetto paga prevede una sanzione amministrativa pari a 900 euro che aumenta ulteriormente in ragione del numero di lavoratori coinvolti.
Per evitare questi problemi l’unica soluzione che pare possibile è quella di corrispondere mese per mese ai dipendenti almeno le quote retributive che sono rese disponibili dall’INPS (assegni familiari, malattia, maternità…).
Quanto sopra comporta che vengano costantemente fornite informazioni allo Studio in merito a ritardi od omissioni nei pagamenti delle retribuzioni (e dei contributi) in modo da delineare la linea di azione meno dannosa per l’azienda