Tu sei qui

Ritenute e compensazioni in appalti/subappalti

Impatto del “Decreto fiscale” sui datori di lavoro – sostituti d’imposta.
È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 252 del 26 ottobre 2019 il Decreto Legge n. 124 del 26 ottobre 2019 recante “Disposizioni urgenti in materia fiscale e per esigenze indifferibili”.
Alcuni argomenti sono di particolare interesse per i datori di lavoro che operano in qualità di sostituti d’imposta, tra queste riteniamo quella che comporta maggiori implicazioni tecniche ed amministrative:
Ritenute e compensazioni in appalti / subappalti
Utile premettere che le norme che di seguito riportiamo entrano in vigore dal 1° gennaio 2020 e che potrebbero subire modifiche nell’obbligatorio passaggio alle Camere per la conversione in Legge.
Il Decreto Legge dispone che il committente (sostituto d’imposta) che affida ad un’impresa l’esecuzione di un’opera / servizio è tenuto al versamento delle ritenute fiscali operate sulle retribuzioni dei lavoratori impiegati nell’opera / servizio.
L’obbligo riguarda tutte le ritenute fiscali operate dall’impresa appaltatrice / affidataria e dalle imprese subappaltatrici sulle retribuzioni erogate al personale direttamente impiegato nell’esecuzione dell’opera / servizio affidato.