Tu sei qui

Licenziamenti e procedure disciplinari

Nel rapporto di lavoro a tempo indeterminato, il licenziamento del prestatore di lavoro può avvenire solo in caso di

 

  • giusta causa, intendendo per tale il recesso dal contratto di lavoro senza preavviso, qualora si verifichi una causa talmente grave da non consentire la prosecuzione, anche provvisoria, del rapporto di lavoro;

  • giustificato motivo soggettivo, intendendo per tale il recesso dal contratto di lavoro, con obbligo di preavviso, qualora vi sia un notevole inadempimento degli obblighi contrattuali da parte del prestatore di lavoro;

  • giustificato motivo oggettivo, intendendo per tale il recesso dal contratto di lavoro, con obbligo di preavviso, per ragioni inerenti all’attività produttiva, all’organizzazione del lavoro ed al regolare funzionamento di essa.